Studio Varetti - Logo

Consulenti che fanno la differenza

  • varettihomelibri.jpg
  • varettiinterno1.jpg
  • varettiinterno2.jpg
  • varettiinterno3.jpg
  • varettiinterno4.jpg
  • studiovarettitributario.jpg
  • varettiinterno5.jpg
  • studiovaretticontabilita.jpg

Studio Varetti

I consulenti che fanno la differenza

Studio Varetti Team

Qualità ed eccellenza sono i valori fondanti dello Studio Varetti 1926.

Il suo team di consulenti si caratterizza per profili professionali selezionati, capaci di spaziare in tutte le aree strategiche di gestione dell’impresa ed in grado di offrire competenze approfondite e verticalizzate in ciascuna di esse. Lo Studio Varetti conserva lo stile “artigiano” dell’attività professionale, gestisce gli aspetti legati alla salute delle imprese, alla loro crescita, anche a livello internazionale, con una particolare sensibilità verso le imprese a ristretta base sociale, curando anche gli aspetti legati ai ricambi generazionali, alla cessione ed alle aggregazioni aziendali.

Per lo Studio Varetti “qualità” significa anche far intraprendere al Cliente, ed al suo team, un percorso di crescita nella gestione dell’attività di impresa. Aumentare le competenze presenti in azienda, impostare un dialogo consapevole; offrire quindi strumenti e soluzioni, ma anche trasmettere conoscenza. Questa è la nostra convinzione.

La storia

Le origini dello Studio Varetti risalgono al lontano 1926, quando il Rag. Vittorio Varetti iniziò ad esercitare la professione fondando l’omonimo studio in Lucca, al piano terra del civico n. 2 di Piazza del Palazzo Dipinto. Una piazza che all’epoca rappresentava la “city” dove si addensavano i più importanti studi professionali: avvocati, ingegneri, tecnici, ragionieri, notai, tutti di riconosciuta e provata esperienza. E non distante, tra l’altro, vi erano le sedi dei principali istituti bancari, il Tribunale, la Camera di Commercio ed all’epoca anche la Corte d’Appello.

continua

Le persone

Alberto Varetti

Alberto Varetti

Operazioni societarie e contrattuali, Economico-finanziaria, Gestione della crisi di impresa, Valutazioni, perizie e pareri, Passaggio Generazionale e start up
Ci chiamiamo “Studio” perché di ogni caso è necessario elaborare la soluzione (problem solving), in questo processo conta molto l’esperienza che, tuttavia, deve essere attualizzata per tener conto della specificità del caso e comunque per tener conto dell’evoluzione dei modelli economici e giuridici di riferimento: tutto ciò richiede uno “Studio” approfondito.
Liban Ahmed M. Varetti

Liban Ahmed M. Varetti

Fiscale e tributaria, Revisione e vigilanza, Operazioni societarie e contrattuali, Economico-finanziaria, Gestione della crisi di impresa, Valutazioni, perizie e pareri, Passaggio Generazionale e start up
“Appassionato di tecnologia, curioso delle cose che mi circondano, amo viaggiare e confrontarmi con gli altri per ampliare le mie conoscenze. Sono un buon ascoltatore” - Laurea in Economia e Commercio (1991); Iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Lucca dal 1981 e nel Registro dei Revisori Legali dal 1995
Eva Varetti

Eva Varetti

Bilancio e contabilità, Segreteria societaria
“Adoro leggere. Amo i gatti e il caffè. Non amo l’estate. Mi piace bere un aperitivo o un buon calice di vino con gli amici, il caminetto acceso d’inverno, il buon cibo e guardare un film in una giornata di pioggia. Enjoy the little things…” - Diploma di Ragioniere, perito commerciale presso Istituto Tecnico Commerciale Esedra - 1990; Iscritta al Collegio dei Ragionieri di Lucca dal 1998
Vittorio Varetti

Vittorio Varetti

Bilancio e contabilità, Fiscale e tributaria, Revisione e vigilanza, Operazioni societarie e contrattuali, Economico-finanziaria, Valutazioni, perizie e pareri
Laurea Magistrale in Economia e Commercio presso l’Università di Pisa – 2002; Iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Lucca dal 2006 e nel Registro dei Revisori Legali dal 2007.
Massimiliano Traggiai

Massimiliano Traggiai

Bilancio e contabilità, Fiscale e tributaria, Revisione e vigilanza, Operazioni societarie e contrattuali, Valutazioni, perizie e pareri
“Mi piace leggere, ascoltare, imparare. Sono convinto che ci sia sempre un margine di miglioramento, in tutto, e per tutti. Una frase che mi rappresenta: tra il bianco e il nero c’è sempre un grigio …. ma anche un giallo, un blu, un rosso, un verde … insomma … liberi !!” - Laurea Magistrale in Economia e Commercio presso l’Università di Pisa - 1995; Iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Lucca dal 2004 e nel Registro dei Revisori Legali dal 1999
Simona Della Bidia

Simona Della Bidia

Bilancio e contabilità, Fiscale e tributaria, Revisione e vigilanza, Operazioni societarie e contrattuali
Sono una persona positiva e dinamica, per me la vita è un libro di avventure da scoprire ogni giorno. Mi piace viaggiare e sognare perché per realizzare i sogni bisogna prima immaginarli” - Laurea Magistrale in Economia e Commercio presso Facoltà di Economia di Pisa - 1994; Iscritta all’Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Lucca dal 1999 e nel Registro dei Revisori Legali dal 1999
Francesca Boletto

Francesca Boletto

Bilancio e contabilità, Fiscale e tributaria, Revisione e vigilanza, Operazioni societarie e contrattuali, Valutazioni, perizie e pareri
“Lo scopo del lavoro è quello di guadagnarsi il tempo libero (Aristotele) ….adoro viaggiare e praticare sport all’aria aperta…sci, golf, trekking vela” - Laurea Magistrale in Economia e Commercio presso Facoltà di Economia di Pisa - 1999; Iscritta all’Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Lucca dal 2003 e nel Registro dei Revisori Legali dal 2003
Francesca Galgani

Francesca Galgani

Bilancio e contabilità, Fiscale e tributaria, Revisione e vigilanza, Operazioni societarie e contrattuali
“In medio stat virtus” cerco l’equilibrio in ogni situazione, anche se in realtà non so se sia un difetto o un pregio. Ritengo la pazienza una grande virtù. Quando mi pongo un obiettivo cerco di raggiungerlo con tutte le mie forze.” - Laurea Magistrale in Economia e Commercio presso Facoltà di Economia di Pisa - 2004 Iscritta all’Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Lucca dal 2012 e nel Registro dei Revisori Legali dal 2012
Elenia Castellacci

Elenia Castellacci

Revisione e vigilanza, Economico-finanziaria
“Sono una persona solare, curiosa, determinata, mi piace parlare, apprendere e capire cose nuove. Sono testarda. Amo stare in mezzo alla natura, sentire gli odori, ascoltare i silenzi del niente lontano da tutto, osservare gli animali. Ho una grande passione per i cavalli” - Laurea Magistrale in Economia e Commercio presso Facoltà di Economia di Pisa - 2002
Elena Lorenzini

Elena Lorenzini

Bilancio e contabilità, Revisione e vigilanza
“Sono un persona tranquilla, quella inquieta è la mia mente”: questa è la frase che meglio mi rappresenta. Ho un carattere socievole, espansivo, affidabile, ambiziosa e risoluta. Adoro lo spinning e la palestra. Volontaria presso la Misericordia del mio paese” - Laurea triennale in Economia Aziendale preso l’Università degli Studi di Pisa; Laurea specialista in Management & Controllo presso l’Università degli Studi di Pisa - 2006
Federico Davini

Federico Davini

Economico-finanziaria, Valutazioni, perizie e pareri, Passaggio Generazionale e start up
“Virtute duce, comite fortuna. Cicerone. Nel lavoro e nella vita per cambiare il mondo è importante avere pazienza, passione, principi morali e fortuna perché ogni grande sogno comincia con un sognatore” - Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica presso Facoltà di Ingegneria di Pisa – 2006; Iscritto all’Albo degli Ingegneri di Lucca dal 2014
Marco Bucchi

Marco Bucchi

Bilancio e contabilità, Fiscale e tributaria
“Non esistono condizioni ideali in cui scrivere, studiare, lavorare o riflettere, ma è solo la volontà, la passione e la testardaggine a spingere un uomo a perseguire il proprio progetto.” - Laurea Magistrale in Economia e Commercio presso Facoltà di Economia di Pisa - 2001
Ilaria Giannelli

Ilaria Giannelli

Fiscale e tributaria, Gestione della crisi di impresa
“Gli altri mi ritengono una persona affidabile… io cerco di fare il possibile per esserlo. Cerco di vedere il lato positivo delle cose e di sorridere sempre… perché un sorriso non costa niente e può migliorare la giornata di chi ci circonda” - Laurea triennale in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Pisa; Laurea specialista in Strategie e Governo dell’Azienda presso l’Università degli Studi di Pisa - 2010; Iscritta all’Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Lucca dal 2015 e nel Registro dei Revisori Legali dal 2015
Rosalba Fiori

Rosalba Fiori

Bilancio e contabilità, Segreteria societaria
“Il mio tempo libero lo dedico quasi interamente alla mia grande passione…. Ossia l’amore per gli animali e la vita all’aria aperta. Adoro fare passeggiate a cavallo con gli amici e mi ritengo fortunata di vivere in un piccolo paesino della Garfagnana dove nel tempo libero posso trovare tutto quello di cui ho bisogno per ricaricare le energie” - Diploma di Ragioniere, perito commerciale e programmatore presso ITC “F. Carrara” - 2000
Sara Massoni

Sara Massoni

Segreteria societaria
“Sono un’amante della tecnologia in genere. Ho sperimentato diverse aree nell’IT ma amo anche viaggiare e dimenticarmi degli oggetti moderni. Nel tempo libero mi occupo di molte cose, dallo sport al giardinaggio. La mia passione per l’informatica mi ha seguita nel lavoro e mi accompagna nella vita privata, dove cerco di condividere idee e nuove scoperte” - Diploma Tecnico in Operatore Informatico e Tecnico della Gestione Multimediale - Tecnico della Gestione Aziendale presso I.S.I. Sandro Pertini - 2007

Aree di consulenza

Studio Varetti - Bilancio e contabilità

Bilancio e contabilità

L’assistenza alla formazione del bilancio e la consulenza contabile sono tra le prime attività dello Studio.

Le competenze dello Studio in tale ambito di attività consentono di assistere sia singole aziende che gruppi societari operanti a livello nazionale o internazionale, gestendo l’applicazione sia dei principi contabili nazionali che di quelli internazionali IAS/IFRS.

Eva Varetti, Vittorio Varetti, Simona Della Bidia, Massimiliano Traggiai, Francesca Boletto, Francesca Galgani, Elena Lorenzini, Marco Bucchi, Rosalba Fiori

Tutti i servizi
Studio Varetti - Segreteria societaria

Segreteria societaria

Lo Studio assicura una corretta gestione dei libri sociali e delle formalità relative sia alle assemblee dei soci che alle adunanze del consiglio di amministrazione di società di capitali. Fornisce inoltre una assistenza completa negli adempimenti e nell'espletamento di tutte le formalità presso il Registro delle Imprese.

Lo Studio presta inoltre servizi di domiciliazione della sede legale curando con particolare attenzione la gestione degli atti, della corrisponenza e delle notifiche ricevute dai clienti domiciliati. 

Eva Varetti, Rosalba Fiori, Sara Massoni

Tutti i servizi
Studio Varetti - Fiscale e tributaria

Fiscale e tributaria

Lo Studio vanta una vasta esperienza nel campo tributario e presta assistenza e consulenza fiscale relativamente all'imposizione diretta, indiretta, sostitutiva (IRPEG, IRAP, IRPEF, IVA, Capital gain, ecc), al transfer price, alle problematiche fiscali agevolative, alla pianificazione fiscale, nonchè agli aspetti di fiscalità internazionale.

Svolge inoltre attività di patrocinio tributario in favore dei contribuenti mettendo a disposizione dei propri clienti competenze altamente specializzate nell’ambito del contenzioso tributario.

Lo Studio offre infine soluzioni operative alle problematiche degli obblighi dichiarativi sia per le persone fisiche che per le persone giuridiche.

Vittorio Varetti, Liban Ahmed M. Varetti, Simona Della Bidia, Massimiliano Traggiai, Francesca Boletto, Francesca Galgani, Marco Bucchi, Ilaria Giannelli

Tutti i servizi
Studio Varetti - Revisione e vigilanza

Revisione e vigilanza

I Professionisti dello Studio iscritti nel Registro dei Revisori Legali dei Conti, nel rispetto dei principi di indipendenza, assumono cariche di Sindaco in Collegi Sindacali e/o di Revisore legale dei conti. Ricoprono altresì ruoli di componente dell’Organo di Vigilanza previsto dal Decreto Legislativo n.231/2001, vigilando sull’adozione e sul funzionamento dei modelli di organizzazione di gestione e controllo.

All’interno dello Studio sono altresì presenti skill professionali funzionali ai ruoli di: revisione amministrativa e contabile,  ispezione e froud audit, riordino della contabilità, accertamento dell’attendibilità dei bilanci, didue-diligence e di rendicontazione ai fini della erogazione e dell’accertamento di contributi e/o finanziamenti pubblici, statali e comunitari.

Vittorio Varetti, Liban Ahmed M. Varetti, Simona Della Bidia, Massimiliano Traggiai, Francesca Boletto, Francesca Galgani, Elena Lorenzini, Elenia Castellacci

Tutti i servizi
Studio Varetti - Operazioni societarie e contrattuali

Operazioni societarie e contrattuali

La capacità di comprensione e conoscenza delle dinamiche di impresa e l’esperienza professionale fanno sì che lo Studio Varetti possa affiancare il Cliente lungo tutto il ciclo di vita dell’azienda; dalla fase della sua costituzione ed in tutte le successive fasi di evoluzione, imposte dalla dinamicità del mercato in cui essa opera, comprese quelle di mutamento nella vita e nelle relazioni tra i soci.

Lo Studio affianca gli organi sociali nel processo di gestione e formalizzazione di tutti gli atti societari che caratterizzano la vita dei propri  Clienti, siano essi di carattere orinario che straordinario.

La consulenza offerta spazia dalla impostazione e gestione degli aspetti contrattuali con terze parti e tra i soci, a quelli legati alla struttura organizzativa e societaria, anche di gruppo, comprendendo anche lo studio, la pianificazione e l’implementazione di operazioni di finanza straordinaria e di internazionalizzazione d’impresa.

Vittorio Varetti, Liban Ahmed M. Varetti, Simona Della Bidia, Massimiliano Traggiai, Francesca Boletto, Francesca Galgani, Alberto Varetti

Tutti i servizi
Studio Varetti - Economico-finanziaria

Economico-finanziaria

La valutazione degli investimenti potenziali, il monitoraggio dell’andamento di quelli già realizzati, la lettura e l’interpretazione corretta dei dati contabili, di quelli extracontabili, di bilancio e finanziari, sono attività che forniscono valore nella gestione di una impresa e che lo Studio Varetti eroga con competenza e professionalità ai propri Clienti.

Queste, unitamente alla capacità ed alla opportunità di utilizzare strumenti ed approcci metodologici che danno certezza alla “lettura” della gestione aziendale, consentono all'imprenditore di agire consapevolmente ed in modo tempestivo.

Tale approccio consente di ottimizzare i rapporti con il sistema bancario e/o con gli investitori in un’ottica improntata alla gestione preventiva delle criticità piuttosto che al riassetto delle posizioni, che pure possono essere oggetto di assistenza e consulenza da parte dello Studio.

Vittorio Varetti, Liban Ahmed M. Varetti, Elenia Castellacci, Federico Davini, Alberto Varetti

Tutti i servizi
Studio Varetti - Gestione della crisi di impresa

Gestione della crisi di impresa

Le multidisciplinarità presenti all’interno dello Studio Varetti consentono di creare team di lavoro ad hoc per affrontare anche la gestione delle fasi più critiche della vita aziendale.

Lo Studio può assumere il ruolo di Advisor Finanziario e/o Contabile nella negoziazione di soluzioni per superare lo stato di crisi temporaneo dei Clienti, nonché predisporre e realizzare piani di risanamento, ristrutturazione e di concordato; nonché espletare le attività di attestazione.

Nell’assistenza professionale viene garantita, una chiara identificazione delle potenziali responsabilità delle figure apicali sia nella fase di gestione della crisi di impresa sia nelle fasi di progettazione che di implementazione di tutte le operazioni conseguenti; e viene fornita la necessaria assistenza nella gestione dei rapporti con gli organi della procedura nell’ambito delle procedure concorsuali.

Liban Ahmed M. Varetti, Ilaria Giannelli, Alberto Varetti

Tutti i servizi
Studio Varetti - Valutazioni, perizie e pareri

Valutazioni, perizie e pareri

Lo Studio Varetti tramite i propri professionisti svolge attività di redazione di relazioni e perizie di stima aventi ad oggetto la valutazione di singoli beni, di diritti, di aziende o rami d’azienda, di patrimoni, di partecipazioni sociali.

Le attività di valutazione e peritali possono trovare compimento sia in occasione di operazioni societarie straordinarie (fusioni, conferimenti, scorpori, etc.) che nella veste di consulente tecnico, in procedure giudiziarie e stragiudiziarie, così come anche nell’ambito di attestazioni sui piani di ristrutturazione e risanamento aziendale.

Lo Studio con i propri professionisti redige altresì pareri tecnici su tematiche di natura contabile, societaria e fiscale inerenti questioni di particolare complessità e rilevanza.

Vittorio Varetti, Liban Ahmed M. Varetti, Massimiliano Traggiai, Francesca Boletto, Federico Davini, Alberto Varetti

Tutti i servizi
Studio Varetti - Passaggio Generazionale e start up

Passaggio Generazionale e start up

Lo Studio Varetti riveste un ruolo attivo nello spiegare gli strumenti giuridici a disposizione per affrontare il delicato processo del passaggio generazionale, ed anche per far comprendere alle imprese familiari l’importanza di affrontarlo con anticipo. E’ necessario prepararsi per tempo, partendo quando ancora non serve, salvaguardando una gestione consapevole e la continuità operativa dell'azienda.

Obbiettivo dell'azione dello Studio è quello di creare le condizioni ideali per favorire il passaggio generazionale mantenendo la coesione e l’armonia della famiglia, facendo condividere il rispetto di regole chiare, anticipando l’insorgere dei conflitti e facilitando la convergenza strategica sulle decisioni chiave, in modo da spianare la strada alle soluzioni organizzative più adatte per mantenere la competitività dell'azienda nel tempo.

Lo Studio garantisce una visione imparziale, lucidità di giudizio, una mediazione esterna; elementi preziosi per mantenere il focus sulle realtà oggettive quando soggettività, emozioni e sentimenti rischiano di offuscare o rallentare il processo decisionale.

Fornisce inoltre un supporto formativo e di tutoraggio al Successore, sia nella fase di pianificazione che in quella dell’effettivo ingresso nella conduzione dell’impresa affinché sviluppi al meglio le abilità necessarie di carattere tencico-manageriale-relazionale.

 

START UP

Le startup sono la linfa vitale per l’ecosistema industriale e manifatturiero del territorio, rappresentano il futuro sotto forma di energia potenziale che deve essere plasmata e indirizzata per non essere dispersa.

Lo Studio affianca gli startupper nel processo di sviluppo dell’idea imprenditoriale, nello sviluppo del business model, nella creazione del business plan, nella ricerca di capitali presso tutti gli attori della filiera dell’innovazione. Questo anche grazie al suo network con i principali fondi di Venture Capital, Seed Capital, Business Angel, Acceleratori, Incubatori e soprattutto con le più importanti realtà industriali e di servizi, dove la startup può non solo trovare i fondi per la crescita ma può validare le proprie assumption e le proprie metriche.

Al di sopra di tutto, in ogni caso, i fondatori sono affiancati nel team building, nell’apprendimento dei processi manageriali aziendali, nell’acquisizione di leadership e nella gestione della complessità quotidiana, essendo per la maggior parte alla prima esperienza imprenditoriale. Sono questi infatti gli elementi che contribuiscono a definire il successo della startup più dell’idea stessa, perché come diceva Thomas Edison: “Genius is 1% inspiration and 99% perspiration”.

Liban Ahmed M. Varetti, Federico Davini, Alberto Varetti

Tutti i servizi

Novità fiscali

A chi compra casa una serie di aiuti dal mutuo all'Iva

fonte: II Sole 24 Ore - di: Cristiano Dell'Oste e Valeria Uva leggi tutto
Il legislatore negli ultimi anni ha introdotto diverse misure per rilanciare il mercato immobiliare che ancora registra segni di fragile ripartenza. Nel 2016 le compravendite residenziali sono state 528mila, ancora il 39% sotto i massimi del 2006. Il quadro di sconti e opportunità è vario; si va dal leasing abitativo alle deduzioni per l'acquisto di case da affittare. Il mercato ancora premia chi compra, con molte case in vendita e prezzi medi ancora in calo per quest'anno, almeno per l'usato. I dati di Scenari Immobiliari dicono che la tassazione ridotta per chi acquista un immobile come 'prima casa' è ancora l'agevolazione più usata. Fanno fatica a decollare, invece, le formule alternative all'acquisto della piena proprietà come leasing abitativo e rent to buy. Sulla deduzione del 20% per chi compra casa in classe energetica A e B da affittare non ci sono dati precisi ma l'impressione è che sia stata un flop. Va meglio, invece, la possibilità di detrarre dall'Irpef il 50% dell'Iva pagata al costruttore sulle nuove case in classe A e B.

Verifiche in sede con tutele variabili

fonte: Il Sole 24 Ore - Norme e Trib. - di: Antonio Iorio leggi tutto
Di recente la Corte di cassazione, con la sentenza n. 6683/2017, ha esaminato gli adempimenti e gli aspetti da monitorare in caso di controlli fiscali. Per l'accesso alla sede aziendale i verificatori delle Entrate o della Guardia di finanza devono avere un'autorizzazione del capo dell'ufficio da cui dipendono in cui è indicato lo scopo dell'attività. Non servono altre autorizzazioni. Per l'accesso alla sede 'promiscua' serve, invece, l'autorizzazione della Procura, ma si tratta di una formalità, per la quale non devono sussistere gravi indizi di evasione o violazione di norme tributarie. L'accesso ai locali privati è consentito previa autorizzazione del Procuratore della Repubblica; in questo caso necessitano i gravi indizi di violazione alle norme tributarie. Per i controlli sui server i verificatori possono copiare ed accedere al contenuto del pc senza una autorizzazione specifica, essendo beni presenti in azienda e liberamente accessibili. L'accesso a borse, plichi e casseforti richiede l'ok della Procura.

Perdite, liquidità e giacenze: cambia lo stato patrimoniale

fonte: Il Sole 24 Ore - Norme e Trib. - di: Giorgio Gavelli e Fabio Giommoni leggi tutto
Dopo le novità legislative di fine 2016 contenute nei 20 documenti riformulati dall'Oic i redattori dei bilanci sono obbligati ad imbattersi in una serie di cambiamenti. Da un lato modifiche ed integrazioni, dall'altro tutta una serie di novità 'minori' slegate dal recepimento della direttiva Ue 34/2013. Un grafico a lato dell'articolo riporta i principi modificati dall'Oic. Alcuni non sono affatto marginali o di basso profilo. Il nuovo principio Oic 16 elimina la facoltà di non ammortizzare i fabbricati non strumentali. L'ammortamento comunque si interrompe se il valore residuo risulta pari o superiore al valore netto contabile. In caso di cessione di immobilizzazione il valore netto contabile è calcolato al netto della quota di ammortamento relativa alla frazione dell'esercizio in corso. Cambio di rotta nel principio Oic 9 in tema di svalutazione per perdite durevoli; diventa più difficile svalutare le passività durevoli nelle realtà di medie dimensioni.

I dividendi si registrano sempre post delibera

fonte: Il Sole 24 Ore - Norme e Trib. - di: - leggi tutto
Il nuovo Oic 21(Partecipazioni) elimina la possibilità di contabilizzare nell'esercizio di 'maturazione' i dividendi da società controllate. A partire dai bilanci 2016 i dividendi potranno essere contabilizzati unicamente nel'esercizio in cui sorge il diritto alla riscossione delle somme, in conseguenza della delibera di distribuzione assunta dall'assemblea dei soci dell'impresa 'sorella'. Pertanto, i dividendi relativi all'esercizio 2016, la cui distribuzione è deliberata dalla società partecipata nei primi mesi del 2017, potranno essere iscritti dalla società partecipante soltanto nel proprio bilancio 2017, a meno che la controllante non applichi – per valutare le partecipazioni – il metodo del patrimonio netto (Oic 17). Altrimenti, le controllanti che nel bilancio 2015 hanno rilevato i dividendi della controllata maturati nel medesimo esercizio, dovranno attendere il bilancio 2017 prima di poter contabilizzare i dividendi del 2016.

Auto e amministratori, sconti 'mobili'

fonte: Il Sole 24 Ore - Norme e Trib. - di: Stefano Sirocchi leggi tutto
La deducibilità dei costi per i veicoli aziendali dati in uso promiscuo cambia in base al beneficiario. In caso di amministratore collaboratore i compensi di amministratore si inquadrano nella categoria dei redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente. L'amministratore dipendente, invece, agisce in forza di un contratto di lavoro subordinato. Siamo di fronte all'amministratore professionista quando l 'ufficio ricoperto rientra nei compiti istituzionali della professione, come può accadere per il commercialista o l'esperto contabile. In quest'ultimo caso i proventi derivanti dal mandato di amministratore sono riconducibili all'attività professionale e, di conseguenza, vengono attratti nei redditi di lavoro autonomo. Il trattamento fiscale del veicolo aziendale in uso promiscuo va determinato in base ai valori indicati nell'articolo 51, comma 4, lettera a) del Tuir. L'art. 164 del Tuir stabilisce, invece, che le spese relative ai veicoli dati in uso promiscuo ai dipendenti per la maggior parte del periodo d'imposta sono deducibili al 70%.

Integrativa 'lunga' a favore solo per il futuro

fonte: Il Sole 24 Ore - Norme e Trib. - di: Fabrizio Cancelliere e Gabriele Ferlito leggi tutto
Con la sentenza 14/1/2017 la Ctr Liguria limita la portata delle novità introdotte in tema di dichiarazioni integrative con il Dl 193/2016, che hanno esteso la possibilità di presentare quelle 'a favore' del contribuente anche oltre il termine previsto per l'invio della dichiarazione relativa al periodo d'imposta successivo. Nel caso analizzato dai giudici tributari d'appello una società aveva imputato al 2008 una quota di ricavi di competenza del 2009. L'errore veniva rilevato nel corso di una verifica fiscale e formalizzato dalle Entrate con avvisi di accertamento notificati nel 2013. La società impugnava gli atti impositivi e presentava una dichiarazione integrativa 'a sfavore' per l'anno 2009 e una dichiarazione integrativa 'a favore' per l'anno 2008. Chiedeva, inoltre, il rimborso della maggiore Irap versata. Sia in primo che in secondo grado i giudici hanno respinto il ricorso affermando che il decreto fiscale non ha effetto retroattivo ma dispone solo per l'avvenire. Inoltre la dichiarazione integrativa 'a favore' poteva essere effettuata solo entro l'anno.

Slot machines, il rifiuto del gestore non ferma l'avviso

fonte: Il Sole 24 Ore - Norme e Trib. - di: Luca Benigni e Gianni Rota leggi tutto
Se il contribuente non fornisce i dettagli delle somme raccolte dalle scommesse, l'ufficio del fisco può determinare analiticamente i ricavi da slot machines e i redditi in base alle fatture del concessionario. Senza prova contraria il contribuente non può contestare la percentuale del monte vincite spettante al giocatore né vedersi riconoscere una percentuale di abbattimento forfettario dei maggiori ricavi accertati. Sono le conclusioni a cui perviene la Commissione tributaria regionale della Lombardia con la sentenza 169/21/2017.

Ruling registrati e in chiaro

fonte: Italia Oggi - di: Valerio Stroppa leggi tutto
Dal 1°gennaio 2017 i Paesi membri della Ue sono tenuti ad inviarsi reciprocamente i dati su tutti i nuovi ruling fiscali transfrontalieri che emanano. Tale scambio sarà realizzato tramite un registro centrale, istituito e gestito dalla Commissione europea. L'obbligo previsto dalla direttiva 2015/2376/Ue, è stato recepito in Italia con il decreto legislativo n. 32, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 69 del 23 marzo 2017. Il ruling è una procedura che si svolge in contraddittorio con il contribuente e non si conclude con una pronuncia unilaterale dell'amministrazione finanziaria, bensì con un accordo tra le parti avente ad oggetto operazioni complesse di carattere transnazionale. Circa l'80% degli accordi verte su criteri e percentuali adottati per individuare il 'valore normale' delle transazioni intercompany. I ruling costituiscono un efficace strumento di gestione del rischio fiscale dando certezze alle imprese, incoraggiando gli investimenti e il rispetto delle leggi.

Sì a nuovi documenti in appello

fonte: Italia Oggi - di: Sergio Trovato leggi tutto
Una pronuncia della Cassazione (sentenza n. 5491 del 3 marzo 2017) afferma che nel giudizio tributario le parti possono presentare nuovi documenti che l'appellante avrebbe dovuto produrre in primo grado. Mentre non sono ammessi nuovi documenti nel processo civile, non vi sono ostacoli alla loro produzione nel contenzioso instaurato presso le commissioni tributarie. Secondo i giudici del Palazzaccio le norme del processo civile non possono prevalere sulle disposizioni contrarie del processo fiscale. Ma la disciplina processuale tributaria sul punto è confusa. Infatti l'art. 58 del Dlgs 546/1992 crea equivoci affermando che in appello non possono essere fornite nuove prove. Sempre lo stesso articolo afferma che in appello non possono essere formulate domande nuove salvo che non siano necessarie ai fini della decisione o che la parte dimostri non non averle potute fornire nel precedente grado di giudizio per causa ad essa non imputabile.

Depositi Iva, valida alternativa ad altre forme di agevolazione

fonte: Italia Oggi - di: Franco Ricca leggi tutto
Dal prossimo 1°aprile entrano in vigore le novità introdotte dal collegato fiscale sulla disciplina dei depositi Iva. Concepite soprattutto come una stretta all'agevolazione, concretizzata nell'obbligo di assolvere l'imposta mediante pagamento e non più con il meccanismo dell'inversione contabile, le nuove misure sono state sensibilmente attenuate prima dalla legge di conversione, poi dal dm attuativo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 17 marzo 2017. L'allentamento del rigore iniziale è positivo per l'economia nazionale, giacché riduce il rischio del dirottamento delle operazioni di importazioni in altri Paesi membri. Conquista maggiore risalto un'altra innovazione: l'apertura dei depositi a tutte le cessioni di beni 'B2B', senza più limitazioni oggettive o soggettive, che implica la possibilità di effettuare senza il pagamento dell'Iva qualsiasi transazione non rivolta al consumo, con conseguente rinvio della tassazione al momento dell'estrazione.

Eas , invii alle battute finali

fonte: Italia Oggi - di: Francesco Campanari leggi tutto
Entro il 31 marzo vanno comunicate con il modello Eas le eventuali variazioni. Il terzo settore si prepara così per i possibili re-invii qualora i dati in precedenza comunicati fossero nel frattempo variati. I controlli di rito non riguarderanno solo la verifica di eventuali variazioni apportate agli statuti ma anche che le trentotto domande dell'ultimo modello presentato non abbiano subìto variazioni. L'Amministrazione finanziaria chiarisce inoltre i casi per cui l'invio del modello è previsto in formato ridotto e quelli per cui lo stesso può essere omesso. L'articolo prosegue presentando una panoramica sui soggetti obbligati ed esentati, sulla modulistica da inviare e sulle scadenze e le modalità d'invio.

Opere protette, il bollo è unico

fonte: Italia Oggi - di: Bruno Pagamici leggi tutto
Con la risoluzione n. 34/E del 16 marzo 2017 l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sul corretto trattamento fiscale della certificazione di avvenuta registrazione delle opere protette. Richiamando le disposizioni di cui al regio decreto 18 maggio 1942 n. 1369 l'Amministrazione finanziaria ha stabilito che non è dovuta una ulteriore imposta di bollo per l'attestazione di eseguita registrazione. Con una istanza di interpello era stato chiesto se la certificazione di avvenuta registrazione delle opere protette nell'Rpg, posta in calce alla dichiarazione di deposito che viene restituita all'interessato, comporti l'applicazione di una ulteriore imposta di bollo.

Sanatoria al setaccio dei giudici

fonte: Italia Oggi - di: Andrea Bongi leggi tutto
Definizione agevolata delle cartelle presso Equitalia. Il termine per la presentazione delle domande ancora è in corso ma già si registrano le prime sentenze su aspetti controversi della normativa che disciplina la definizione agevolata dei carichi. Sono sentenze da analizzare perché ognuna contiene spunti e riferimenti utili a chi sta valutando l'accesso alla sanatoria. In esse vengono trattati argomenti quali i termini di prescrizione della cartelle, gli effetti sulle spese di lite e sulle somme oggetto di sequestro da parte di Equitalia dell'istanza di definizione agevolata. Un riquadro riassuntivo riporta le prime quattro pronunce, tre della Corte di cassazione e una del Tribunale ordinario di Lecco.

Lounge Area

La libertà di giocare e programmare il tempo libero esiste anche nei momenti di attesa tra un aereo e l'altro, un treno, nell'anticamera di un professionista, è per questi momenti che lo studio Varetti ha pensato per voi un'area di svago.

Area Riservata

Registrati

Il trattamento dei dati personali viene effettuato al fine di ricontattarvi personalmente ed è svolto nel rispetto della legge 675/96 sulla tutela dei dati personali. I vostri dati saranno usati solo ed esclusivamente da Studio Varetti e non saranno comunicati a terzi.

Contatti

Studio Varetti

Viale G.Carducci 385/407 - 55100 Lucca (Italy)

Email

info@studiovaretti.it

Contatti

+39 0583 418272 | +39 0583 418466

+39 0583 418275 | +39 0583 418229

Inviando il messaggio acconsenti al trattamento dei dati personali, che viene effettuato al fine di ricontattarvi personalmente ed è svolto nel rispetto della legge 675/96 sulla tutela dei dati personali. I vostri dati saranno usati solo ed esclusivamente dallo Studio Varetti e non saranno comunicati a terzi.